Su misura per le spose

Servizio clienti: 02 8089 7404

Città in cui offriamo i nostri servizi

Lavanderia per Abiti da Sposa aperta in tutta Italia:
Roma, Milano, Napoli, Torino, Palermo, Genova, Bologna, Firenze, Bari, Catania, Venezia, Verona, Messina, Padova, Trieste, Taranto, Brescia, Parma, Prato, Modena, Reggio Calabria, Reggio Emilia, Perugia, Ravenna, Livorno, Cagliari, Foggia, Rimini, Salerno, Ferrara, Sassari, Latina, Giugliano in Campania, Monza, Siracusa, Pescara, Bergamo, Forlì, Bolzano, Novara, Piacenza, Ancona, Andria, Arezzo, Udine,Cesena,Lecce, L'Aquila, Catanzaro,Potenza

P.IVA: 09903570969

CONDIZIONI GENERALI DI PRESTAZIONE DEL SERVIZIO

Le presenti condizioni generali di contratto sono predisposte unilateralmente 
per regolare in modo uniforme i rapporti con i clienti delle attività di 
lavanderia che hanno ottenuto regolare autorizzazione e attestazione di 
idoneità professionale ai sensi della Legge 22 febbraio 2006 n.84 e che, ai 
sensi della medesima legge, hanno come oggetto i trattamenti di lavanderia.


Esecuzione della prestazione del servizio
          
1) La tintolavanderia è tenuta a osservare scrupolosamente le indicazioni dell’etichetta, ove esista. 
2) La tintolavanderia non risponde dei danni conseguenti alle indicazioni inesatte, ingannevoli o non veritiere relative alle denominazioni, alla composizione e ai criteri di manutenzione riportate nella etichettatura dei prodotti tessili, fermo restando l’obbligo di diligenza nell’adempimento di cui all’art. 1176, secondo comma, del codice civile, nonché il rispetto delle regole dell’arte.   
3) Se le indicazioni in etichetta sono assenti, la tintolavanderia si atterrà alle regole tecniche del buon pulitore.
4) La tintolavanderia può rifiutarsi di effettuare il lavoro qualora ritenga di non avere la possibilità di eseguirlo correttamente, per carenza di mezzi o per incertezza delle informazioni necessarie.

La ditta può sempre recedere dal contratto se, da un migliore esame degli oggetti, accerti che la lavorazione richiesta non darebbe buon esito, senza spese.  
5) Il prezzo indicativo del servizio è quello stabilito dalla tabella esposta al pubblico.  

6) Per le lavorazioni particolari il prezzo sarà concordato di volta in volta.  

Termini di riconsegna e ritiro 

1) La tintolavanderia è tenuta a rispettare il termine di consegna con una tolleranza di venti giorni, salvo casi di forza maggiore o specifiche pattuizioni tra le parti. Oltre tale periodo il cliente ha diritto a una riduzione del prezzo della prestazione pari al 5%, salva la dimostrazione di maggior danno. In casi di particolare necessità, qualora il termine della riconsegna abbia natura essenziale (cerimonie, festività, ecc…) ciò andrà specificato nella ricevuta e sottoscritto dalle parti.

 
Responsabilità della lavanderia

1) La ditta deve eseguire la lavorazione a essa affidata a regola d’arte.
2) La tintolavanderia è tenuta al risarcimento del danno per la perdita o il deterioramento totale o parziale dei capi, che risultino alla stessa imputabili. Per determinare l’importo del risarcimento deve farsi riferimento al concreto valore del capo al momento della consegna, tenuto conto del deprezzamento dovuto all’usura. Se il capo è divenuto inutilizzabile esso sarà trattenuto dalla lavanderia che provvederà al risarcimento integrale; se il capo è ancora utilizzabile, rimarrà nella disponibilità del cliente e il risarcimento sarà proporzionale alla riduzione di  valore. 
3) La tintolavanderia non è responsabile dei danni già presenti sul capo al momento della consegna. 
 
Contestazioni/reclami 

1) Il cliente è tenuto a verificare il capo nel momento in cui lo riceve.
2) Le contestazioni sollevate verbalmente al momento del ritiro dei capi devono essere confermate per iscritto nei dieci giorni successivi mediante raccomandata a.r. indirizzata alla tintolavanderia.
3) In caso di vizi non concretamente rilevabili al momento della consegna, i reclami dovranno essere presentati entro otto giorni dalla loro scoperta.